L’UE approva le misure italiane sui Rom? Sì, dopo avergliele fatte cambiare!

La disinformazione impera, il governo è capace soltanto di emanare provvedimenti per la pancia della nazione, l’opposizione è inesistente, e così le bocciature diventano promozioni, il razzismo carità, l’antirazzismo diventa politically correctness. Il paese al contrario.

Ieri l’UE ha approvato le norme del governo sulla schedatura dei Rom, questa la notizia che ha fatto il giro delle agenzie, sta su tutti i giornali e ha fatto gonfiare il petto a destri leghisti e xenofobi, i quali hanno iniziato a dire che il governo non è razzista. Questo per chi (come la stragrande maggioranza) si è fermato ai titoli della notizia, peraltro costruiti in malafede, e alle prime tre righe degli articoli. Sì, perché se andiamo a leggere i media stranieri, cominciano il resoconto in questo modo:

Brussels – The European Commission on Thursday cleared controversial plans by Italy to fingerprint its Roma residents after the government agreed to make changes enabling them to comply with European Union rules. A spokesman for the EU’s top justice official, Jacques Barrot, said good cooperation between the European Commission and the Italian government had made it possible to “correct any debatable measures or provisions.”

Allora si capisce perché sono state approvate: perché il governo è stato concorde con le modifiche necessarie affinché venisse approvato. A casa mia, questo significa una sola cosa: che così come lo aveva emanato Maroni non era approvabile. Aggiungiamo che uno dei motivi per cui l’UE ha dato parere positivo è che non c’era discriminazione in base a etnia e religione:

“L’attenta analisi del documento inviato da Roma – spiega il portavoce Michele Cercone – ha consentito di constatare che né le ordinanze né le linee direttrici né le condizioni di esecuzione” delle misure prese “autorizzano la raccolta di dati relativi all’origine etnica o alla religione delle persone censite”

Ma anche qui il governo ha corretto il tiro. Come aveva infatti rilevato la Comunità di Sant’Egidio ai primi di luglio, nei campi rom di Scampia girava il modulo di censimento che era

Un foglio A4, in bianco e nero, in cui accanto a dati generici, come il nome e cognome, si chiedono anche “etnia” e “religione”

subito sostituito dalla Prefettura di Napoli. Quindi, insomma, piano a dire che questo governo non è razzista. Con buona pace di Bobo e Silvio. Anche perché il provvedimento annunciato per la pancia degli italiani era diverso da quello approvato dalla UE. A parole, era una crociata anti-rom.

Annunci

4 commenti

Archiviato in Italia

4 risposte a “L’UE approva le misure italiane sui Rom? Sì, dopo avergliele fatte cambiare!

  1. Vi ho linkato nella blogroll per questo post.

  2. gabrielik69

    grazie scilt!

  3. ConteZero

    Di saltimbanchi sempre pronti a vedere le cose come fanno comodo ce ne sono troppi.
    Ora vorrei vedere qualcuno che faccia un confronto prima/dopo per vedere cos’è cambiato, in modo di sbatterlo in faccia a quelli che “la legge non è razzista”.

  4. Ciao,
    sta nascendo in rete una campagna, ‘PER UNA NUOVA ETICA POLITICA’, promossa da un gruppo di persone convinte che tocca ad ognuno di noi la responsabilità di apportare un vero cambiamento nel luogo in cui vive. Per questo vogliamo SPINGERE la politica verso una nuova etica, un nuovo rapporto di fiducia fra eletti e elettori, una più vasta partecipazione dei cittadini alle questioni che li riguardano direttamente.
    Se ti interessano le nostre idee, vieni a leggere il testo dell’iniziativa su http://tuttopuocambiare.it/
    e metti la tua firma al documento. Per qualsiasi dubbio o chiarimento la nostra mail è pdetico@gmail.com. Abbiamo bisogno di te: ricordati che è il singolo che fa la differenza!
    Per ora dobbiamo cominciare a farci conoscere. Ma ci siamo già riusciti: a Ferrara c’è stato un primo contatto, vieni a vedere ‘Consegnata la proposta a Walter’ all’indirizzo http://tuttopuocambiare.it/?p=63. Come vedi, non siamo più invisibili e sconosciuti.
    Ciao e grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...